200 vittime a causa degli scontri in Tunisia

Sono almeno 200 le vittime degli scontri fra la polizia e i manifestanti che hanno invaso le strade in Tunisia contro la disoccupazione e la grave situazione economica che il paese sta vivendo.

I poliziotti hanno utilizzato gas ed armi a salve per scacciare la folla, che già per il secondo giorno consecutivo ha invaso le strade di Siliana, cittadina che si trova al confine con il deserto del Sahara, in una zona economicamente molto disagiata. I cittadini chiedono le dimissioni degli impiegati statali locali.

Fonte: http://rus.ruvr.ru/