Canada: rappresaglie contro la Palestina

Il Canada, insieme con gli Stati Uniti, Israele e altri sei Paesi, giovedi scorso all’Assemblea generale delle Nazioni Unite, ha votato contro il miglioramento dello status della Palestina. Da brava”giardino” degli USA, il Canada ha annunciato  il ritiro dei propri diplomatici da Israele e dalla Striscia di Gaza e dalla missione delle Nazioni Unite a New York e a Ginevra. Il ministro degli Esteri canadese John Bairdha dichiarato: “La decisione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite rappresenta un ostacolo alla pace. La posizione del nostro governo è chiara: solo i negoziati possono portare ad una pace giusta e duratura e non decisioni unilaterali”.

Il vero ostacolo alla pace, è l’idiozia di taluni governi!