Cannibalismo nella Siberia orientale?

In Siberia orientale i cercatori d’oro dispersi nella taiga sono sospettati di cannibalismo: i soccorritori avevano trovato due persone vive, sebbene quattro si siano avventurate nella foresta. In seguito è stato trovato morto un altro cercatore, il cui corpo era deturpato sicuramente non per causa di animali, secondo gli esperti.
Gli uomini si erano recati nella foresta alla ricerca d’oro e non sono tornati con l’inizio della stagione fredda. Dietro l’insistenza della sorella di uno dei minatori la Protezione Civile ha iniziato le ricerche. Gli uomini salvati erano stremati. Sulla sorte dei loro compagni non avevano detto nulla di preciso.
Il corpo trovato dai soccorritori era stato tagliato con l’ascia e praticamente era privo di carne. Non è chiaro se la persona sia stata uccisa o morta per cause naturali. I presunti cannibali sono scappati dall’ospedale in cui erano stati ricoverati e al momento la polizia è sulle loro tracce.

Fonte: http://rus.ruvr.ru/