Regime Cinese: Monaco tibetano istiga a bruciarsi vivi

monaco tibetano si da fuocoLa Cina non è un paese democratico. Per protestare contro la repressione del governo di Pechino, sono oltre 90  i tibetani che si sono dati fuoco.

Ieri sono stati arrestai un monaco tibetano e suo nipote, che secondo le autorità cinesi sospettano di aver istigato “su ordine del Dalai Lama e dei suoi seguaci” otto tibetani a darsi fuoco.

La Cina, ovviamente, non ammetterà mai che il mandante dei suicidi, non è il Dalai Lama, ma la repressione nei confronti del Tibet, criminalmente occupato.