L’amministrazione Obama appare decisa a sfidare la costituzionalita’ della controversa legge sulla immigrazione approvata dall’Arizona che autorizza la polizia a chiedere i documenti a tutti i passanti sospettati di essere immigrati clandestini.
La posizione ufficiale della Casa Bianca e’ che il ministero della giustizia sta esaminando se esistono le basi giuridiche per lanciare una battaglia legale contro la misura anti-clandestini approvata in Arizona.
Ma il segretario di stato Hillary Clinton, in una recente intervista, si era lasciata sfuggire che il ministero della giustizia ‘aveva gia’ deciso’ di far scattare la azione legale.
La ‘gaffe’ della Clinton aveva provocato reazioni immediate in Arizona: ‘e’ oltraggioso apprendere questo – ha affermato la governatrice Jan Brewer – da una intervista fatta ai media dell’ Ecuador’.
Un portavoce del Dipartimento di Stato ha tentato di rimediare la gaffe dicendo che la Clinton aveva espresso solo ‘la sua opinione personale’.
Ma un funzionario della amministrazione Obama ha confermato oggi alla CBS che la decisione e’ gia’ stata presa: i legali del ministero della giustizia stanno studiando adesso il modo migliore per lanciare la battaglia legale.

fonte aduc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here