Ancora tortura ed illegalità dai soldati israeliani che aggrediscono due cameramen di Reuters

israele nessuna critica permessaIllegalità, tortura, crimini contro l’umanità, omicidio, invasione… sono parole che non si possono pronunciare in Israele, ma che hanno un ampio utilizzo nella pratica.

L’agenzia di stampa Reuters ha accusato i soldati israeliani di aver aggredito due suoi cameramen: Yousri Al Jamal e Ma’amoun Wazwaz.

I due cameraman fermati ad un ceckpoint, sono stati picchiati con il calcio del fucile, fatti spogliare e rimanare in mutande; poi sono stati fatti mettere in ginocchio ed i soldati hanno spruzzato del gas lacrimogeno ai due cameraman.