Monti e la par condicio: regolamento ad personam

Antonio Borghesi“L’’articolo 7 del nuovo regolamento Agcom, che garantisce parità di trattamento tra candidati e non nei programmi di informazione, è una norma ad personam, e quella personam altri non è che Mario Monti. Non male per chi aveva detto meglio fare leggi ad nationem che leggi ad personam. E’’ uno scandalo”, lo dichiara in una nota Antonio Borghesi, presidente dei deputati IDV.

“”L’’ex presidente del Consiglio si rivela ogni giorno di più come il più scaltro dei politici di lungo e vecchio corso: prima piazza i suoi uomini nel posto giusto ed al momento giusto e poi raccoglie i frutti. Tutto ciò è inaccettabile””, conclude Borghesi.