Intervento diretto del Primo Ministro dell’India nel processo di approvazione di una delle più controverse miniere del mondo. Compiendo un atto insolito, l’ufficio del Primo Ministro Dr. Manmohan Singh ha scritto al Ministro dell’Ambiente e delle Foreste raccomandando l’approvazione della miniera che Vedanta progetta di aprire a Niyamgiri, in Odisha (ex Orissa). La miniera non può essere realizzata senza l’autorizzazione ufficiale del Ministro.

La miniera potrebbe avere effetti devastanti sulla tribù dei Dongria Kondh che vive nell’area. “L’attività mineraria porta benefici solo ai ricchi” ha spiegato un uomo Dongria a Survival. “Se la compagnia distruggerà per profitto la nostra montagna e la nostra foresta, noi diventeremo mendicanti.” La tribù è oggi conosciuta come “la vera Avatar” per le incredibili analogie esistenti tra la sua battaglia e la storia raccontata nel celebre film di James Cameron.

Una squadra di esperti incaricata dal Ministero dell’Ambiente di investigare sui progetti della Vedanta ha denunciato alcuni mesi fa che la miniera di Niyamgiri potrebbe “portare alla distruzione dei Dongria Kondh” come popolo.

Il proprietario di maggioranza della Vedanta Resources, una delle 100 società più capitalizzate quotate al London Stock Exchange (FTSE-100), è il miliardario indiano Anil Agarwal.

Il Ministro dell’Ambiente ha nominato un’altra commissione di esperti per compiere ulteriori indagini. Alcune voci suggeriscono che potrebbe annunciare la sua decisione in concomitanza con il Consiglio Annuale della Vedanta che si terrà a Londra il 28 luglio.

L’anno scorso il governo britannico ha condannato Vedanta per la sua “mancanza di rispetto dei diritti dei Dongria Kondh” e affermò che fosse “necessario un cambiamento d’atteggiamento da parte della compagnia”. Tra i grandi investitori che hanno ceduto le loro quote azionarie Vedanta a causa delle gravi preoccupazioni in merito al rispetto dei diritti umani si contano la Chiesa d’Inghilterra, il Governo norvegese e la fondazione Joseph Rowntree Charitable Trust.

“Il Primo Ministro dovrebbe proteggere i diritti dei cittadini più vulnerabili dell’India anzichè contribuire a spianare la strada a un progetto che gli esperti governativi hanno detto che potrebbe distruggerli” ha dichiarato il direttore generale di Survival Stephen Corry.

Survival ha realizzato un filmato sulla resistenza dei Dongria. Si intitola Mine. Storia di una montagna sacra ed è narrato dall’attore Claudio Santamaria, testimonial dell’associazione. http://www.survival.it/film/mine

Fonte: www.survival.it