I livelli di radioattività del pesce nei pressi della centrale nucleare di Fukushima al largo delle coste del Giappone sono di oltre 2.500 volte il limite consentito, ha dichiarato un rappresentante della società giapponese Tepco, gestore dell’impianto. Secondo lui, il pesce che si trova nelle acque a ridosso della centrale nucleare ha un livello di cesio di 254.000 Bq/Kg rispetto ad un valore di norma di 100 Bq/Kg. La pesca nelle acque vicino Fukushima è stata vietata dopo lo tsunami abbattutosi sulla costa nord-orientale del Giappone che danneggiò la centrale l’11 marzo del 2011.

Fonte: rus.ruvr.ru