russiaIn Russia eliminare tutti gli orfanotrofi e trasmettere i soldi stanziati per il sostentamento dei minori ai tutori è ancora presto, ha dichiarato il vicepresidente della Duma e capogruppo dei deputati del partito Russia Unita Vladimir Vasil’ev in una conferenza stampa venerdì. Questa idea era stata proposta in precedenza nei social network. “Ora abbiamo trovato un gran numero di persone desiderose di adottare i bambini, ma la burocrazia interferisce e qualcuno si lamenta che i funzionari russi preferiscono le adozioni da parte dei genitori americani”, ha detto Vasil’ev, rispondendo alle domande del pubblico di internet: il progetto di Russia Unita non sarà la proposta di qualche social network in assenza di qualche soluzione concreta. Il primo ministro e leader di Russia Unita Dmitrij Medvedev aveva già suggerito al partito di sviluppare un progetto per affrontare i problemi di adozione e dei bambini che vivono negli orfanotrofi.

Sette bambini orfani di San Pietroburgo alla fine di febbraio lasceranno la Russia con i loro genitori adottivi alla volta degli Stati Uniti, ha dichiarato in una conferenza stampa a San Pietroburgo il commissario per i diritti dei minori Svetlana Agapitova. Ai coniugi americani era stata concessa l’adozione di questi bambini prima della firma della “legge Dima Yakovlev”. Al momento solo cinque dei bambini sono stati autorizzati dal giudice ad essere adottati, mentre tra un mese anche gli altri due minori potranno andare negli USA con i loro genitori. La Agapitova ha aggiunto che a partire dalla fine dello scorso anno ancora trentatrè bambini degli orfanotrofi di San Pietroburgo erano in attesa di essere adottati da genitori americani, ma l’adozione non è stata completata a causa dell’entrata in vigore dal primo gennaio della legge. La Agapitova spera che i bambini, più della metà dei quali soffrono di malattie gravi, possano andare dalle loro famiglie oltreoceano nel corso dell’anno.

Fonte: rus.ruvr.ru