Il secondo reattore della centrale nucleare di Rostov venerdì è stato spento a causa di un allarme. Non sono state registrate perdite radioattive e l’erogazione di energia non è stata interrotta, è scritto in un comunicato della Protezione Civile russa. La centrale nucleare di Rostov è una delle più grandi nel sud della Russia. L’impianto fornisce il 40% della produzione di elettricità nella regione di Rostov. Il reattore 92 della centrale nucleare era stato messo in funzione il 10 dicembre del 2010.

Fonte: rus.ruvr.ru