Il sito statunitense World Net Daily ha riferito che in Iran nell’impianto sotterraneo segreto di Fordo si è verificata una forte esplosione e 240 lavoratori della centrale nucleare sono rimasti intrappolati sotto terra. WND cita un ex ufficiale dell’intelligence iraniana, che ha comunicato che l’esplosione presumibilmente sarebbe avvenuta lo scorso 21 gennaio. Secondo lui l’esplosione è stata così potente che tutti gli edifici nel raggio di 5 chilometri sono crollati. È stato riferito che le autorità iraniane ritengono che l’esplosione sia il risultato di un sabotaggio perpetrato con la consegna di alcune attrezzature. Il fatto ufficialmente non è stato nè confermato nè smentito.

Fonte: rus.ruvr.ru