L’uso da parte del governo portoghese della golden share nel caso Portugal Telecom-Telefonica e’ una “restrizione ingiustificata alla libera circolazione dei capitali”. E’ quanto ha dichiarato il commissario Ue al mercato interno Michel Barnier.Il commissario ha poi ricordato che Bruxelles aveva gia’ aperto una procedura d’infrazione sulla questione nel 2005 che, vista la reticenza del governo di Lisbona ad adeguarsi alle richieste Ue, e’ passata nel 2008 davanti alla Corte di giustizia europea di Lussemburgo, da cui e’ attesa la sentenza il prossimo 8 luglio. “Vedremo cosa stabilira’ la Corte”, ha aggiunto Barnier, lasciando pero’ trapelare ottimismo per un esito favorevole a Bruxelles della sentenza.

fonte aduc