Un uomo d’affari pakistano voleva coronare il sogno d’amore con la sua compagna trans, ma a mandare all’aria la festa organizzata è stata la Polizia del luogo che nel bel mezzo dei festeggiamenti ha fatto irruzione. Ha dato la notizia la Polizia pakistana sottolineando che il Pakistan che è un paese musulmano è assolutamente contrario all’omosessualità, tanto è vero che transessuali pakistani denominati dispreggiativamente “Khussra”, sono costretti a vivere ai margini della società e spesso perseguitati dal Reparto Buon Costume della Polizia.