Scontri e proteste a Mumbai e Calcutta, città che in queste ore risultano paralizzate da uno sciopero nazionale contro il caro vita. L’agitazione ha provocato la cancellazio di numerosi voli, treni, blocco totale dei trasporti e chiusura di scuole, negozi e centri commerciali. Alcuni esponenti del Partito Popolare indiano sono stati arrestati e a Mumbai le proteste sono divenute più violente sfociando in atti vandalici e verso la polizia.