Un uomo appartenente alla sola tribù incontattata sopravvissuta in Sud America al di fuori del bacino amazzonico è stato avvistato vicino a una zona che gli allevatori di bestiame brasiliani vorrebbero deforestare.

Non appena individuato, l’uomo si è nascosto dietro a un albero e poi è fuggito. Il giorno dopo, nelle vicinanze sono stati trovati un accampamento, una ciotola di terracotta e della selvaggina pronta per essere cucinata.

L’uomo appartiene agli Ayoreo-Totobiegosode, una tribù di Indiani incontattati che vive nelle foreste aride del Paraguay settentrionale. Il loro numero è imprecisato. Negli ultimi anni i Totobiegosode hanno perso imponenti appezzamenti della loro terra, finiti nelle mani di allevatori di bestiame come l’azienda brasiliana Yaguarete Pora S.A..

L’uomo è stato avvistato proprio a sud dell’area di proprietà della Yaguarete. In una lettera inviata al governo del Paraguay in merito agli avvistamenti, i leader dei Totobiegosode già contattati hanno dichiarato: “Siamo molto preoccupati [per i nostri parenti che vivono ancora nella foresta]. Sono minacciati dalla deforestazione della regione”.

Le autorità paraguaiane hanno recentemente inflitto alla Yaguarete una multa di 16.000 dollari per aver nascosto l’esistenza dei Totobiegosode nell’area per cui aveva ottenuto l’autorizzazione a operare. All’inizio dell’anno la compagnia aveva vinto il premio ‘Greenwashing Award’ 2010 per aver spacciato la totale distruzione di una vasta area di foresta indiana come un nobile gesto di conservazione.

“Questo fatto fornisce un’ulteriore prova dell’esistenza degli Indiani” ha dichiarato il Direttore Generale di Survival International Stephen Corry. “Per gli allevatori di bestiame come la Yaguarete diventerà sempre più difficile operare in futuro”.

Fonte: www.survival.it