Per la verità dovrebbero essere una serie di incontri segreti, ma in pratica non lo sono affatto. Spesso capita in occasioni come questa, che gli stati vogliano mantenere il pieno segreto ma alla fine, della serie di incontri che si stanno avvicendando fra Turchia ed Israele per ricucire lo strappo diplomatico derivato dalla storia dell’attacco alla nave pacifista, ormai lo sanno già tutti. A far decidere ai due stati di metter pace sulla brutta storia, sono una serie di elementi come ad esempio gli scambi commerciali che dopo l’attacco alla nave si sono azzerati creando problemi economici notevoli ad entrambi, da qui proviene la loro volontà di rimettere insieme i pezzi di un’antica amicizia che rischia di deteriorarsi.