I truffatori reclutavano persone negli ospedali fra persone gravemente malate e portatori di handicap, li convincevano a fare da prestanome a società costituite solo per emettere fatture false. Una vera e propria associazione a delinquere attiva principalmente nel centro nord. Il loro fatturato si aggirava intorno al mezzo miliardo di euro e IVA evasa per ben 15 milioni. La truffa è stata scoperta dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Genova, denunciate 8 persone per frode.