La Governatrice delle Hawaii ha posto il veto alla legge per le unioni omosessuali precedentemente approvata in Parlamento. Il provvedimento già approvato in Senato, era passato anche alla Camera dei Deputati con una maggioranza di voti pari a 31 contro 20, ma la Governatrice dopo mesi di polemiche sulla questione ha deciso definitivamente di non tradurlo in legge. La legge se fosse stata approvata, avrebbe permesso alle coppie LGBTQ di avere gli stessi identici diritti delle coppie eterosessuali.