I tecnici sono tutt’ora sul luogo dove si ritiene essere una probabile fossa comune risalente alla guerra nei Balcani. La fossa dovrebbe contenere i corpi ci circa 250 kosovari albanesi, probabilmente uccisi durante il conflitto degli anni ’90. Si stanno comunque prelevando campioni del terreno per accertare la presenza di materiale organico.