Condannato ad 11 anni di reclusione un professionista quarantenne di Catanzaro accusato di ripetuti abusi sessuali nei confronti della figlioletta. I giudici hanno accolto quasi completamente le richieste del pubblico ministero Simona Rossi che aveva precedentemente richiesto una condanna a 13 anni di reclusione. Alla richiesta del pubblico ministero si è associato anche l’avvocato di parte civile Salvatore Veneziano che durante il processo ha rappresentato la mamma della piccola. I fatti risalgono al maggio e dicembre del 2007 quando la madre della bambina denunciò l’uomo con cui aveva avuto una relazione per sette anni, poiché la figlia le aveva raccontato i fatti accaduti. L’uomo fu accusato in prima istanza e posto agli arresti domiciliari con il permesso di recarsi al lavoro e ora invece l’arresto con detenzione in carcere.