In Francia le narcosale non ci sono, a differenza di molti altri Paesi europei. Per le associazioni che prestano aiuto ai tossicodipendenti c’e’ invece un’urgenza e lo scorso lunedi’ un comitato che riunisce una decina di associazioni ha inviato una lettera al ministro della Salute Roselyne Bachelot, chiedendole di “lanciare una sperimentazione”. L’anno scorso il ministro aveva fatto sapere di essere in attesa dei risultati di un’indagine in merito che aveva commissionato a l’Inserm (istituto nazionale di sanita’ e ricerca medica). La settimana scorsa i dati di questa ricerca sono stati pubblicati dopo aver analizzato i risultati dei diversi Paesi che applicano questa riduzione del danno. In sintesi, secondo l’Inserm le narcosale solo utili nell’ambito di un approccio globale di riduzione del danno.

fonte aduc