Il Senato argentino avrebbe dato il consenso alle nozze fra persone dello stesso sesso, è il primo paese dell’America latina a fare un passo legislativo in tal senso. La Camera dei Deputati argentina aveva già dato l’approvazione alla legge, pertanto il decreto è immediatamente applicabile. Il disegno di legge è stato sostenuto, voluto e seguito per tutto il suo iter, dalla presidente Cristina Fernandez de Kirchner, ed approvato con 33 voti a favore contro 27. Il dibattito in aula è durato per ben 15 ore. La legge in questione ha messo d’accordo anche alcuni dei partiti dell’opposizione. Le coppie gay potranno inoltre adottare bambini, avere accesso alla sicurezza sociale e il congedo familiare. L’Argentina è dunque il decimo paese al mondo ad aver deliberato una legge per le unioni gay ed entra nella storia per essere stato il primo paese sud americano ad averla applicata.