Una nuova fuga di greggio ha costretto i tecini della BP a rinviare il test cruciale sul funzionamento della nuova cupola posta nel Golfo del Messico per arginare la perdita. L’annuncio è arrivato dalla stessa compagnia. La perdita di petrolio pare che sia stata comunque arginata dai robot sottomarini che avrebbero lentamente chiuso le tre aperture da cui è fuoriuscito il petrolio. Nuovi test saranno effettuati dalla BP e dureranno 48 ore, nelle quali ogni sei ore saranno fatte delle verifiche sul funzionamento.