La vescovo luterana Maria Jepsen massima rappresentante della chiesa luterana in Germania, è accusata di aver coperto dei casi di abusi sessuali. Lo scandalo pedofilia fra i religiosi in toga, scuote dunque anche la chiesa luterana oltre a quella cattolica. E’ stata la stessa chiesa protestante a spingere la vescovo Maria Jepsen alle dimissioni in quanto accusato di aver coperto per più di 10 anni dei presunti casi di abusi sessuali commessi da un religioso di sua conoscenza. La vescovo Jepsen ha così commentato le ragioni delle sue dimissioni: “La mia credibilità è’ stata messa in dubbio, quindi non mi sento più nella posizione di diffondere il lieto messaggio, così come ho promesso davanti a Dio e alla comunità con la mia ordinazione e secondo i principi del vescovado”.