A seguito del doppio attentato suicida di giovedì scorso, il vice comandante della polizia, il generale Ahmad Reza Radan ha affermato: “ Se sara’ necessario, le forze iraniane penetreranno ‘nel territorio di Paesi confinanti’ per ‘attaccare banditi e controrivoluzionari”. Cresce dunque la preoccupazione in medio oriente.