Ennesimo episodio di scontri fra narcotrafficanti ed esercito messicano. Il bilancio di questo scontro è di 12 morti e 21 feriti gravi. La carneficina si è verificata nella città di Nuevo Laredo, nella zona nord – est del Messico, vicino al confine texano. Lo scontro è durato diverse ore, in varie dislocazioni della zona. Nel frattempo il ‘Cartello di Juarez’, ha rivendicato l’attentato con l’autobomba di giovedì scorso avvenuto a Ciudad Juarez con un cartellone sul quale è stato scritto: “Abbiamo altre autobomba”. La guerra contro i cartelli della droga si fa dunque più cruenta di quanto lo sia mai stata, il problema è che spesso a pagare sono gl’innocenti.