Il progetto in questione si chiama ‘Vac from the sea’, e consiste nel raccogliere tutta la plastica depositata nei fondali oceanici per produrre aspirapolveri. Attualmente il progetto sta operando nell’oceano Pacifico, nell’Atlantico e nell’oceano Indiano oltre che in tre mari europei. I prodotti che ne deriveranno saranno esposti nelle vetrine ma non venduti, per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’emergenza rifiuti di plastica nei mari. La vicepresidente della società Elettrolux, Cecilia Nord, ha dichiarato: “ Esistono delle isole di plastica, alcune volte molto grandi di dimensioni pari addirittura allo stato del Texas, che galleggiano nei nostri oceani eppure, a terra, si lotta per entrare in possesso di sufficienti materie plastiche riciclate per soddisfare la domanda di aspirapolvere sostenibili”.