Il Ministro dell’Interno Maroni strombazza di una svolta storica contro i clandestini, dopo che 227 persone che tentavano di arrivare in Italia, sono state espulse verso la Libia. 227 persone che tentavano disperatamente di raggiungere l’Europa via mare, per trovare magari un posto migliore dove poter vivere e di fatto sono state fermate e poi portate con la forza in Libia, senza che nessuno (tra associazioni umanitarie o enti preposti all’immigrazione), avesse avuto la possibilità di chiedere loro, da dove venissero o le motivazioni per la fuga dal proprio paese. Non ci sono stati accertamenti di alcun tipo, magari tra i tanti c’era qualcuno che aveva una valida ragione per chiedere asilo politico. Il Ministro però parla di svolta storica… e io mi domando quale sia questa svolta storica, visto che questi clandestini sono stati spediti come un pacco verso un paese retto da uno spietato dittatore, che non ha MAI e ribadisco MAI, fimato la Convenzione di Ginevra per i rifugiati e non dispone di alcun meccanismo per la ricezione dei rifugiati politici. Qual è questa cazzo di svolta strombazzata su tutti i giornali ? Non capisco.
La svolta è che abbiamo chiuso gli occhi e abbiamo preferito far dire dai vari telegiornali che l’Italia finalmente è riuscita ad essere efficacie contro l’immigrazione. Credo che bisogna essere cerebrolesi per non vedere ciò che è palese. Di fatto l’Italia, ha violato in maniera rozzissima e grossolana i diritti fondamentali di qualsiasi individuo, andando in conflitto con il diritto europeo e le convenzioni internazioni sui diritti dell’uomo. Dov’è la svolta storica ??? L’unica svolta che vedo è un ritorno al passato… uno sprofondare sempre più verso leggi e comportamenti tesi a favorire una presunta maggioranza a discapito di una presunta minoranza.
I telegiornali però non hanno osato alzare la voce… non hanno osato affrontare l’argomento in maniera seria e molto probabilmente sulla condanna che riceveremo da parte della Corte europea dei diritti umani, sarà assoluto silenzio.
Grande preoccupazione è stata espressa dalle Nazioni Unite.
Medici Senza Frontiere (che bisogna dire sono persone con le palle che fanno i medici in posti pericolosissimi del nostro pianeta e non le chiacchiere come tanti…), ha condannato il rimpatrio immediato dei 227 rifugiati, definendolo un “fatto terribile”.
Loris De Filippi, il presidente di MSF ha dichiarato: “Invece di essere un evento storico come afferma il governo italiano, questo rimpatrio forzato e cinico è contro le leggi internazionali e allontana l’Italia delle nazioni civili”… ma noi preferiamo chiudere gli occhi e magari dire che siamo stanchi di questi immigrati che portano solo deliquenza. Per strada sento spesso nei discorsi delle persone l’equazione immigrazione quindi maggiore criminalità. Io non ci sto ! E’ una rozza ed assolutamente NON condivisibile generalizzazione. Per voler difendere il nostro presunto benessere, chiudiamo gli occhi sui diritti fondamentali. Siamo così presi dai noi stessi e dalle cose che possediamo, da non riuscire neanche per un cazzo di istante ad aprire gli occhi e pensare che ci sono esseri umani nel mondo costretti a vivere in modo indegno. Costretti da governi corrotti e dittatori vari a subire violenze, fame, malattie e condizioni di vita TOTALMENTE inaccettabili. E noi ? E noi stupidi, idioti, imborghesiti, egoisti, presuntuosi, rozzi ed indefferenti, saliamo in cattedra e con frasi populiste e qualunquiste, liquidiamo 227 persone come se fossero spazzatura.
Il 10 maggio 2005 la Corte europea dei diritti dell’uomo ha condannato l’Italia per un caso di rimpatrio forzato di 11 persone che chiedevano l’asilo politico e che non hanno avuto la possibilità di presentare la loro richiesta. Quanti si ricordano questo evento ? Quanti giornali hanno parlato di questa condanna ???
Forse sto esagerando, ma a me tornano in mente le leggi razziali che avevano come obiettivo principale la cumunità ebraica, istituite dall’Italia nel 1938.
Non capisco… non riesco a farmene una ragione… come si può far finta di nulla e non vedere che ci viene accorciato sempre di più il fiato… perchè non riusciamo ad andare oltre un proprio interesse ? Cosa ci sta accadendo ? Dove stiamo andando ?
Nel delirio collettivo, l’unica informazione che tiene banco in tutte le televisioni e su tutti i giornali, è la separazione di Berlusconi. Porta a porta, Anno Zero e così via… tutti presi da questo argomento. Approfondimenti, dibattiti, editoriali a favore di Berlusconi o dell’ex-moglie… e chi più ne ha, più ne metta… un grande circo mediatico, che ha raggiunto vette di futilità assurde.
Non saprei, però ho il sospetto che ci stanno prendendo per il culo e che dietro a tutto ci sia un’operazione di distrazione di massa dalle tantissime questioni irrisolte, che toccano la nostra società e non solo… si va sempre più verso un’erosione dello Stato di diritto, dove quotidianamente ci sono attentati alla libertà di informazione e la crescita del degrado di una politica autoreferenziale e incosistente, sta mettendo in seria crisi questo stato… cazzo è possibile che nessuno veda le tantissime famiglie in ginocchio che si indebitano sempre più… non capisco perchè chiudiamo gli occhi ???
E intanto un pò alla volta tutto cade nel silenzio… oggi tocca a 227 immigrati… domani, magari toccherà a noi fare parte del silenzio… e poi ? E poi forse riusciremo a capire quanto terribile sia gridare nel buio mentre non c’è più speranza… ma allora, sarà troppo tardi…