La lunga e sofferta vicenda del DDL intercettazioni pare abbia avuto una svolta proprio nella giornata di oggi. Infatti l’emendamento presentato all’esecutivo prevede che le intercettazioni saranno pubblicali se risultano essere rilevanti. I finiani esultano e affermano che sia caduto il bavaglio che si voleva mettere alla stampa. L’emendamento presentato oggi al governo prevede che le intercettazioni saranno coperte da segreto fino alla conclusione della ‘udienza filtro’, durante tale udienza i magistrati dovranno escludere quelle che risulteranno estranee alle indagini. In questa maniera tutte quelle intercettazioni che saranno considerate rilevanti, potranno essere pubblicate, pertanto si afferma che il principio secondo il quale durante le indagini ci sia il segreto, decade in ogni occasioni queste vengano giudicate rilevanti.