Nella scorsa notte un 48enne di Napoli avrebbe costretto un ragazzino di 13 anni ad avere un rapporto sessuale con lui e poi, spalleggiato da sua moglie, avrebbe anche aggredito il padre della vittima. In breve tempo si è radunata una folla di gente che voleva linciare il violentatore del minorenne ma è intervenuta la polizia e tratto in arresto l’uomo con l’accusa di violenza sessuale e aggressione e denunciato la moglie con l’accusa di tentato omicidio. Il padre del ragazzo che si era introdotto arbitrariamente in casa dei due per salvare il figlio, è stato invece denunciato per esercizio arbitrario delle proprie ragioni.