Estate caldissima per “Cesare”… il suo obiettivo è quello di portare a casa il DDL e la manovra economica prima di agosto oltre a riorganizzare la PDL per aver pronta la compagine prima del prossimo autunno, tanto più che ha esortato i suoi a rimanere a Roma per mettere a punto la necessaria strategia… ma “Bruto” è dietro l’angolo pronto ad “accoltellare” il padre…

Dagli ultimi sondaggi pervenuti nelle mani di Berlusconi, è evidente un sostanziale calo di consensi nei confronti del PDL… finalmente qualcuno ha consegnato dei sondaggi veritieri al Cesare, che però per non smentirsi ha tenuto ribadire che il calo di consensi non riguarda affatto la sua persona… Ci domandiamo allora chi mai avrà perso punto presso gli elettori?

Rimane difficile la situazione con i finiani con i quali Berlusconi ha ribadito che non esiste alcuna trattativa aggiungendo che la “pazienza ha un limite” e bisogna dire che su questo siamo tutti in accordo… la pazienza ha veramente un limite e gli italiani iniziano a perderla sul serio.

Cesare ha concluso il suo discorso asserendo di essere sicuro che ci siano dei seri segnali di ripresa economica e che la manovra finanziaria sarà approvata dal parlamento entro i termini prestabiliti… per fortuna che almeno lui è sicuro dei segnali di ripresa…

Ave, Caesar, morituri te salutant… oppure no…