I carabinieri del NOE stanno operando dei controlli chimici davanti all’ex arsenale della Maddalena, con l’intento di accertare se ci sia realmente un inquinamento dell’acqua, portato alla luce da un settimanale che avrebbe documentato la presenza di veleni nonostante le bonifiche effettuate durante i lavori del G8. L’ordine di fare gli accertamenti è partito dalla procura di Tempio in provincia di Sassari.