I Na’vi di Avatar a Londra per fermare la miniera della Vedanta

Due Na’vi di Avatar, il celebre film di James Cameron, si sono presentati il 28 luglio all’Assemblea Annuale della compagnia Vedanta Resources, a Westminster.

I Na’vi hanno partecipato a una manifestazione organizzata da Survival International in segno di protesta contro la miniera di bauxite che la compagnia progetta di scavare sulla montagna sacra della tribù dei Dongria Kondh.

All’Assemblea ha partecipato anche il parlamentare britannico Martin Horwood, presidente del gruppo parlamentare bipartisan sui popoli indigeni.

I Dongria Kondh sono divenuti famosi come la “vera tribù di Avatar” perché la loro battaglia presenta delle straordinarie somiglianze con quella degli alieni del film.

Il proprietario di maggioranza della Vedanta Resources è il miliardario Anil Agarwal.

Il mese scorso la Vedanta ha incassato tre duri colpi a causa dei suoi progetti minerari. Il Ministro indiano per l’ambiente e le foreste ha ordinato un’indagine sui diritti dei Dongria sulle loro foreste; un’altra indagine sullo stesso tema è stata predisposta dal Segretario di Stato di Odisha (ex Orissa), mentre la più importante società d’investimenti olandese, la PGGM, ha annunciato di aver venduto le sue quote azionarie Vedanta per gravi preoccupazioni in materia di rispetto dei diritti umani.

Tra i grandi azionisti che hanno ceduto le loro azioni si contano anche la Chiesa d’Inghilterra, il Governo norvegese e la fondazione Joseph Rowntree Charitable Trust.

Fonte: www.survival.it