Si tratterebbe di un 30enne ucraino, autore dell’aggressione nei confronti di un ragazzino italiano di soli 12 anni che stava giocando a pallone con i suoi amici. L’aggressione è motivata dal fatto che l’ucraino voleva rapinare il ragazzino del proprio telefono cellulare, intento che per quasi un’ora gli era riuscito, ma l’uomo è stato rintracciato dalla Squadra Mobile e arrestato. L’ucraino era già stato espulso dall’Italia, ma pare che si aggirasse indisturbato nella città di Pesaro. Il 12enne vittima dell’uomo, è stato medicato al pronto soccorso con una diagnosi di 15 giorni, ha riportato solo lievi ferite.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here