Il 12 settembre del 1993 svaniva nel nulla Elisa Claps, solo 17 anni dopo si ritrovava il suo corpo nel sottotetto della Chiesa della Santissima Trinità a Potenza. Il comune ha voluto ricordarla e rendere omaggio a questa povera giovane donna prematuramente e tragicamente scomparsa, affiggendo per tutte le strade, dei manifesti che la ritraggono, con sotto la dicitura: “12 settembre ’93: la mano assassina colpisce Elisa Claps, 12 settembre 2010: Ora verità e giustizia”. L’immagine scelta dal comune per i manifesti è la stessa che è stata usata anche altre volte in occasioni similari.