Andrea Mirò

Raffinata, eclettica, poliedrica, impegnata nel sociale, con sei album all’attivo: difficile definire in poche parole la grande artista ANDREA MIRO’, modello reale di donna talentuosa, da sempre votata tenacemente alla musica, fondamento e finalità di una carriera musicale costellata di soddisfazioni. Ha collaborato con Eugenio Finardi, Roberto Vecchioni, Ron, Mango, Enrico Ruggeri. Negli ultimi anni ha più volte diretto l’orchestra del Teatro Ariston (ultimamente ha diretto l’orchestra per Nina Zilli). Ha partecipato al progetto benefico “Amiche per l’Abruzzo” (con Laura Pausini, Fiorella Mannoia, Elisa etc.) e a quello multimediale “Anatomia Femminile”. Menzionata e premiata in varie occasioni dalla critica musicale, è stata protagonista sul palco del Festival di Sanremo, del Festival Teatro Canzone Giorgio Gaber, del Premio Sergio Endrigo, del Blue Note di Milano, del Qube di Roma. Artefice di concerti dagli accenti emotivamente forti, l’alta tensione si avverte sia neilive intimi sia in quelli per il grande pubblico. La sua è una voce policroma che si fa strumento raro e flessibile, come le sue mani, capaci di suonare in modo eccellente e originale strumenti di vario genere: archi, a corde e tasti. Gli argomenti cantati sono sempre attuali e ardenti, mai banali o superficiali. Dopo aver incontrato il teatro nel progetto “La Belle Equipe”, viaggio nella canzone d’autore francese, per la regia di Vito Molinari, ANDREA MIRO’ torna sulla scena importante della musica italiana con un nuovo album dalla doppia anima, “ELETTRA E CALLIOPE”, e ha l’onore di essere la prima donna Presidente di Area Sanremo 2012 per la selezione dei giovani e nuovi talenti al Festival della Canzone Italiana.