Alessandro Deljavan_mInizia lo studio del pianoforte a nemmeno 2 anni d’età, debuttando da solista l’anno successivo e si diploma a 16 anni presso il Conservatorio di Milano. In oltre 15 anni di attività concertistica, è stato applaudito nei maggiori teatri di tutto il mondo: Italia, Austria, Argentina, Belgio, Corea, Francia, Germania, Colombia, Slovacchia, Polonia, Svizzera, Russia e Stati Uniti. Appassionato interprete anche del repertorio contemporaneo, è stato invitato a eseguire più opere del compositore polacco-belga Piotr Lachert in diversi festival musicali in Polonia nel 2008. Nello stesso anno si è esibito a Monaco, suonando due prime mondiali a lui dedicate, al Festival Chopin a Buenos Aires e in Svizzera, per la stagione “Jeudis du Piano” dove la “Societe des Arts” gli ha assegnato il premio “Prix Jean Clostre -Prix du Jury” come miglior interprete. Nel 2005 è stato premiato al “Gina Bachauer Young Artists Competition” a Salt Lake City (primo italiano nella storia della competizione), e al Concorso Internazionale “Johann Nepomuk Hummel” a Bratislava dove gli hanno assegnato anche il “Premio per la migliore esecuzione del brano contemporaneo”. Alessandro ha inciso il suo primo cd all’età di 15 anni per la Stradivarius, molteplici sono i cd e dvd al suo attivo editi negli Stati Uniti e in Svizzera.

Sensibile camerista, ha suonato con gruppi di fama mondiale quali iTakacs Quartet i Sine Nomine Quartet. Ha suonato e diretto l’Orchestra Sinfonica G. Verdi di Milano nei concerti di Mozart e collabora con numerose ensambles dal duo al quintetto da oltre 10 anni. È membro del Trio Bettinelli e del Duo nato dalla collaborazione con la violinista Daniela Cammarano. Molteplici i concorsi cameristici da lui vinti in svariate formazioni. Deljavan è tra i sei giovani artisti selezionati in tutti i continenti, che frequentano l’International Piano Academy Lake Como e l’International Piano Foundation “Theo Lieven” in Svizzera, tra le più apprezzate al mondo.

Il suo premio più recente è del Novembre 2010 al Concorso Internazionale Pianistico Isang Youn (Corea) . Ha registrato per la Naxos, Stradivarius, OnClassical opere di Brahms, Busoni, Cramer, Satie, Schubert e Schumann. Sarà protagonista con Kissin, Pappano, Rosen, di un film su Liszt, prodotto dalla Rai e trasmesso a breve in Tv, mentre in Aprile, in diretta radiofonica Rai dal Quirinale, si è esibito in Trio. Nello stesso mese ha debuttato in Russia con la celeberrima Mariinsky Theatre Symphony Orchestra, a San Pietroburgo, interpretando il primo di Brahms.