Nei primi sei mesi del 2010 sono stati individuati piu’ di un milione di nuovi virus, il numero piu’ alto mai registrato. E’ quanto emerge dal rapporto periodico della societa’ di sicurezza informatica GData, che evidenzia un incremento del 50% rispetto allo scorso anno.
“I numeri sono allarmanti. L’industria del ‘malware’ ha pubblicato circa quattro nuovi virus al minuto negli ultimi sei mesi”, ha commentato Ralf Benzmller, responsabile dei G Data SecurityLab.
I social network sono stati l’obiettivo preferito dai cybercriminali, che hanno utilizzato appositi virus per entrare in possesso dei dati personali e di accesso utilizzati dagli utenti sulle reti sociali. “I social network sono un obiettivo che puo’ dare risultati importanti visto l’elevato numero di iscritti- ha sottolineato Benzm’ller-. Inoltre, le falle di sicurezza e le perdite di dati per cui varie piattaforme hanno attirato attenzione nel passato stanno rendendo le cose sempre piú facili per i criminali”.
Gli utenti piu’ a rischio, prosegue il rapporto, sono stati quelli di Windows con il 99,4 % del nuovo malware che e’ stato appositamente realizzato per il sistema operativo di Microsoft.
Il resto dei virus e’ stato indirizzato a sistemi che utilizzano, ad esempio, tecnologia Unix o Java.
I virus piu’ diffusi si confermano i ‘trojan’ che rappresentano quasi la meta’ (46%) del ‘malware’ inviato, con una significativa presenza di falsi programmi antivirus. Il rapporto evidenzia, infine, che sono aumentati gli ‘spyware’, software ‘spia’ che consentono ai criminali di rubare i dati di accesso degli utenti, mentre sono diminuiti i ‘backdoor’, utilizzati dagli hacker per ottenere l’accesso remoto ai computer.
Secondo gli esperti, l’ondata di nuovi virus continuera’ ad aumentare ed entro la fine dell’anno ne saranno individuati complessivamente piu’ di 2 milioni.

fonte aduc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here