Raffaele La CapriaRaffaele La Capria, uno dei maggiori scrittori italiani contemporanei e’ una straordinaria voce narrativa, figura importante della nostra  letteratura. L’occasione di accoglierlo a Cortina è offerta dalla  presentazione di Doppio misto (Mondadori), l’ultimo libro dello  scrittore partenopeo, durante il prossimo appuntamento di Una Montagna  di Libri. Appuntamento sabato 2 marzo alle ore 18, presso la Sala  Cultura del Palazzo delle Poste di Cortina. Introduce l’incontro  Francesco Chiamulera.
Raffaele La Capria, nato a Napoli nel 1922, esordisce come narratore  nel 1952 con Un giorno d’impazienza. Ferito a morte, il suo romanzo più  celebre, ottiene il premio Strega nel 1961. All’attività di narratore  affianca quella di saggista. Collabora alle pagine culturali del  Corriere della Sera, è condirettore della rivista letteraria Nuovi
Argomenti. È stato cosceneggiatore di molti film di Francesco Rosi, tra i quali Le mani sulla città e Uomini contro e ha collaborato con Lina  Wertmüller. Nel settembre del 2001 ha ricevuto il Premio Campiello alla  carriera e nel 2002 gli viene assegnato il Premio Chiara, sempre alla  carriera. Nel 2011 gli è stato assegnato il premio Alabarda d’oro alla  carriera per la letteratura. Una scelta significativa della sua  produzione è contenuta nel Meridiano Opere (Mondadori 2002).