In vendita in Nuova Zelanda urina sintetica per aggirare i test per cannabis ed ecstasy. La finta pipi’ ha una composizione chimica molto simile all’urina vera e consente ai dipendenti di superare le prove imposte dai datori di lavoro. Secondo Chris Fowlie, proprietario di un negozio, Hempstore, ad Auckland che offre il prodotto, ai lavoratori in questo modo viene restituita la privacy. Il kit -chiamato ‘Quick Fix’ e pubblicizzato come in grado di superare “al 100 per cento” i test di droga- viene fornito completo di piastra elettrica per portare il composto chimico fino alla temperatura del corpo e di un beccuccio che gli utenti possono utilizzare per far finta che si stia urinando, in caso qualcuno sia presenta a controllare: “Con un po’ di pratica, il beccuccio fa apparire tutto molto realistico”, dice il sito.
Secondo gli esperti, la falsa urina si distingue difficilmente da quella vera, anche se non ha lo steso odore. La Nuova Zelanda consente i test anti-droga sui posti di lavoro, ma i controlli sono generalmente limitati ai casi in cui l’abuso di sostanze tossiche si tradurrebbe in un problema di sicurezza.

fonte aduc