Gli USA hanno deciso sulla questione della marea nera nel Golfo del Messico, infatti il Dipartimento di Giustizia americano, citerà in giudizio la British Petroleum per tutti i danni provocati all’ambiente. La notizia è stata resa pubblica dalla Corte Distrettuale di New Orleans. Pare che i legali del Dipartimento di Giustizia, fondino la loro accusa sull’Oil Pollution Act, una legge approvata nel 1990 a seguito del disastro ambientale della petroliera Exxon Valdez, verificatosi in Alaska l’anno precedente. La legge in questione prevede un risarcimento per ogni barile di greggio versato in mare. Il governo americano punta ad ottenere risarcimenti per l’ambiente e per le perdite economiche come ad esempio l’aumento dei costi per i servizi pubblici.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here