Un fotografo del quotidiano “El Diario de Juarez”, di Ciudad Juarez ai confini con gli Usa, e’ stato ritrovato morto impallinato nella sua vettura in un parcheggio di un centro commerciale da cui era appena uscito con un suo collega che, invece, e’ stato gravemente ferito con almeno quattro pallottole. Luis Carlos Santiago, 21 anni, e’ stato rinvenuto in un classico scenario da attacco di narcos, forse anche per un regolamento di conti, in un contesto che ha lasciato sul terreno 28.000 morti negli ultimi quattro anni da quando il presidente Felipe Calderon e’ al potere ed ha proclamato guerra aperta ai narcos. Secondo i dirigenti del quotidiano, da diverso tempo non erano giunte minacce e, nel caso, si trattava di episodi isolati.
Messico e Filippine sono i Paesi piu’ a rischio per i giornalisti, spesso vittime collaterali della mortale concorrenza dei cartelli per il controllo del traffico locale e per l’approvvigionamento dell’enorme mercato americano della droga.

fonte aduc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here