Il progetto è stato realizzato con foglie artificiali a base di clorofilla e che produrrebbero energia solare imitando il processo di fotosintesi. La ricerca è stata illustrata nella rivista Journal of Materials Chemistry dai ricercatori americani della North Carolina StateUniversity, secondo i quali con le foglie artificiali è possibile realizzare dei dispositivi fotovoltaici prendendo ad esempio tutti quei processi naturali tipici della fotosintesi clorofilliana e tale ricerca aprirebbe le porte a quella che potrebbe essere in un prossimo futuro, la creazione di celle solari. Nel processo derivato dalla ricerca si vede che ‘i dispositivi sono stati realizzati con un gel acquoso contenente molecole di clorofilla, che sono sensibili alla luce,ed elettrodi ricoperti da uno strato di nanotubi di carbonio odi grafite. Quando i raggi del sole colpiscono le molecole della clorofilla e queste producono energia con un meccanismo simile a quello che le piante usano sintetizzando gli zuccheri grazie alla fotosintesi per generare energia indispensabile per la loro crescita’.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here