“Non credo alle coincidenze specie se troppe”, con queste parole il Procuratore di Taranto ha commentato il ritrovamento del cellulare della ragazza scomparsa lo scorso 26 agosto ad Avetrana e da quel momento sono stati interrogati lo zio di Sarah, la cugina Sabrina ed alcuni altri amici della quindicenne, ma nessuno ancora risulta iscritto nel registro degli indagati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here