Dopo giorni e giorni di ricerche serrate ed indagini, la verità sulla ragazza scomparsa da Avetrana il 26 agosto scorso, sta venendo fuori. Fonti attendibili rivelano che lo zio di Sarah, Michele Misseri, avrebbe confessato l’omicidio. Le Forze dell’ordine stanno cercando il corpo di Sarah nei pressi di un casolare, dove verosimilmente in un pozzo nelle vicinanze, sarebbe stato occultato. Al PM ed agli investigatori, apparve subito molto strano che lo zio di Sarah avesse così agevolmente ritrovato il telefono cellulare della nipote, infatti lo stesso PM dichiarò giorni fa di non credere alle coincidenze specie quando sono troppe. Dal momento del ritrovamento del telefonino di Sarah, Misseri fu messo subito sotto pressione dagli inquirenti, i quali avevano anche provveduto a controllarlo e pare che proprio grazie ad alcune intercettazioni ambientali, siano riusciti a risalire all’indizio che l’uomo aveva avuto un contatto con la nipote, il giorno della sua scomparsa. Ad inchiodare Misseri pare sia stata anche un’affermazione di sua figlia Sabrina che nell’occasione di un diverbio con sua madre, avrebbe affermato: “Sarah se l’è portata lui”, indicando il padre. Misseri pare abbia infine confermato il delitto. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here