I PM che stanno conducendo l’inchiesta sulla morte di Elisa Claps, avrebbero richiesto nuovi esami genetici sul corpo della ragazza e sugli stracci ed indumenti ritrovati nel sottotetto della Chiesa della Santissima Trinità a Potenza. Ciò avviene poiché il legale della famiglia Claps sostiene che sul corpo di Elisa sarebbe stato presente un DNA che non è stato analizzato. Il legale avrebbe anche richiesto l’intervento di un nuovo consulente che possa occuparsi dell’operazione. Il consulente in questione dovrebbe fare una serie di 4 approfondimenti per individuare i profili genetici dei reperti e compararli con il DNA di Restivo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here