E’ ancora in piena attività la Procura della Repubblica di Taranto, alla ricerca di eventuali complici che possano aver aiutato Michele Misseri quanto meno ad occultare il cadavere di sua nipote Sarah. Lo rende noto il Comandante della stazione dei Carabinieri di Avetrana. A Misseri vengono contestati i reati di: sequestro di persona, omicidio ed occultamento di cadavere. Secondo gli inquirenti è probabile che la famiglia di Sarah Scazzi avesse dei sospetti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here