Quando si parla di denaro si scherza poco. Vale anche per Bundesbank (banca federale) e Bundesdruckerei (zecca federale) che da mesi litigano su chi debba stampare i nuovi euro. Alla fine l’Autorità garante della concorrenza ha stabilito che la banca centrale può avvalersi di aziende tipografiche estere, scrive oggi Financial Times Deutschland.
Bundesbank aveva inviato in tutt’Europa il bando per la stampa delle banconote. Le offerte più vantaggiose sono venute da Francia e Olanda, che si aggiudicano così gran parte del fabbisogno di quest’anno mentre la ripristinata stamperia federale è rimasta a secco e l’impresa Giesecke & Devrient di Monaco si deve accontentare del 20%: una quota irrisoria -protesta- che taglierà 400 posti di lavoro. Le due aziende fanno notare che le altre banche centrali sono rimaste fedeli al loro Paese, e che Bundesbank avrebbe avuto l’obbligo d’aprirsi al mercato soltanto nel 2012.
La decisione dell’Antitrust può essere impugnata entro due settimane.

fonte aduc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here