Il Sostituto Procuratore di Taranto Maurizio Carbone, ha deciso per una perizia grafologica sui bigliettini lasciati da Vanacore prima del suo suicidio. Il Procuratore ha conferito l’incarico ad una consulente grafologica che dovrà fare una perizia su quanto scritto dall’uomo suicida che in passato venne indagato per l’omicidio di Simonetta Cesaroni. Vanacore ai tempi dell’assassinio lavorava come portiere dello stabile in cui venne uccisa la Cesaroni e si è tolto la vita il 9 marzo di quest’anno. Il suo cadavere fu trovato in acqua nei pressi di Torricella in provincia di Taranto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here